Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 963
MODICA - 31/10/2011
Cronache - Si tratta di uomo di 43 anni, già noto per consumo di sostanza stupefacente

Serra di canapa indiana nella casa di campagna, arrestato

I carabinieri hanno trovato 40 piante di canapa indiana tra i 20 ed il metro e mezzo di altezza

Casa di campagna con pertinenza annessa. Non era tuttavia un solarium o un dependance per ospiti ma una serra dove il proprietario aveva avviato da tempo una coltivazione di canapa indiana. L’uomo è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ma ha goduto degli arresti domiciliari. L’individuazione della serra è venuta a seguito della attività di controllo avviata dai carabinieri della Compagnia di Modica nelle campagne di tutto il territorio di pertinenza.

Già la scorsa settimana era stata sequestrata una notevole quantità di droga coltivata in una serra nello sciclitano, il che fa supporre che questa sia la nuova frontiera della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti in provincia. Il proprietario della casa, 43 anni, era già noto ai carabinieri in quanto nel passato ha fatto uso personale di stupefacenti.

I controlli presso la casa rurale hanno così consentito di individuare in una serra attigua alla abitazione una vera e propria coltivazione di canapa indiana: grazie alla buona esposizione ai raggi del sole sono state infatti cresciute 40 piante con una altezza variabile i 20 cm ed il metro e mezzo. I controlli non si sono fermati qui ma anche alla abitazione; in cucina sono stati infatti trovati 45 grammi di marijuana già essiccata e pronto al consuma suddivisa in tre buste per alimenti; in un barattolo l’uomo aveva invece raccolto 50 semini di canapa indiana, un pacco di buste per il confezionamento ed un bilancino utile per il confezionamento delle dosi.

Anche in camera da letto ed all’interno dei propri indumenti l’uomo aveva occultato due dosi di marijuana per un peso complessivo di cinque grammi.