Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 755
MODICA - 24/10/2011
Cronache - Controlli a tappeto dei carabinieri, 14 scooter sequestrati, 150 mezzi controllati

"Nonnetto" brillo alla guida, denunciato e patente ritirata

Fermato in piazzale Bruno, l’uomo aveva appena rinnovato il documento di guida

E’ probabile che avesse festeggiato il recente rinnovo delle patente, ma per un anziano di 70 anni di Modica non è stata di certo una grande idea quella di farsi trovare ubriaco dai Carabinieri alla guida della sua auto. E’ successo lo scorso fine settimana, nel corso dei consueti controlli dei militari, coordinati dal capitano Alessandro Loddo. L’anziano sfrecciava a velocità sostenuta lungo la statale 115, quando, nei pressi di piazzale Bruno, è incappato nel posto di controllo dei militari, rimasti basiti dinanzi allo stato dell’uomo, che, data l’età, avrebbe dovuto invece dare il buon esempio. Per il 70enne brillo è scattata la denuncia, oltre al ritiro della patente appena rinnovata.

Ma i militari hanno altresì denunciato una ragusana di 31 anni, sempre per guida in stato di ebbrezza, nel corso dei controlli estesi tra Modica e Scicli, con l’utilizzo di 14 auto e due etilometri. Un giovane di 24 anni di Scicli, professione muratore, è stato invece denunciato perché trovato in sella ad una fiammante moto senza la necessaria patente, perché mai conseguita. Sono state 180 le persone identificate e 150 i mezzi controllati. 135 le contravvenzioni elevate, tre le patenti ritirate e quattro i ciclomotori posti in stato di fermo amministrativo per guida senza casco. A questo proposito i controlli sono stati estesi alle scuole di Modica e Pozzallo con 14 scooter sequestrati ad altrettanti studenti sorpresi in sella ai rispettivi mezzi senza indossare il casco di protezione obbligatorio.