Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 761
MODICA - 24/10/2011
Cronache - Sarebbe il responsabile dell’incidente verificatosi sulla Milano-Torino

Indagato per triplice omicidio colposo il modicano Grasso

Hanno perso la vita Simone Montegrandi, 20 anni di Sarre, la sua fidanzata Maria Bordoni di 21 anni e la sorella Sara Bordoni (16 anni), entrambe residenti a Prato Sesia (Novara)

Sarebbe il modicano Gregorio Grasso, 50 anni, residente da tempo a Milano e assessore di Salemi, nel Trapanese, il responsabile dell´incidente stradale in cui hanno perso la vita Simone Montegrandi, 20 anni di Sarre, la sua fidanzata Maria Bordoni di 21 anni e la sorella Sara Bordoni (16 anni), entrambe residenti a Prato Sesia (Novara). Il tamponamento mortale è avvenuto venerdì sull’autostrada Milano-Torino, all’altezza di Arluno. Ora Gregorio Grasso è indagato per triplice omicidio colposo.

L’incidente è avvenuto alle 18.15: dieci minuti prima dell’impatto una delle due ragazze aveva chiamato casa per rassicurare i genitori. I giovani viaggiavano a bordo della Fiat 600 di Montegrandi, di proprietà della nonna del ragazzo, ed erano diretti a Milano per una serata di shopping.

Per cause ancora da accertare, l’auto è stata tamponata violentemente dalla Fiat Grande Punto condotta da Gregorio Grasso. L’auto a sua volta urtata da altre due vetture. Le due Fiat hanno preso fuoco, l’automobilista della Grande Punto è riuscito ad abbandonare l’auto in tempo, mentre i tre giovani sono rimasti intrappolati nelle lamiere.