Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1192
MODICA - 17/10/2011
Cronache - I Carabinieri l’hanno individuata in contrada Spinansanta nei pressi di Donnalucata

Scoperta vasta coltivazione di canapa indiana per produrre marijuana

Sarà interrogato il titolare dell’appezzamento di terreno incolto
Foto CorrierediRagusa.it

Garantire maggiore senso di sicurezza anche nelle zone più impervie ed isolate. Con questo obiettivo i carabinieri si sono dotati di tuta mimetica ed anfibi per dare il via, nel fine settimana appena trascorso, ad un servizio innovativo che prevede il rastrellamento a piedi delle campagne del comprensorio modicano. I frutti di questa approfondita perlustrazione non sono mancati, dal momento che i militari hanno scoperto e sequestrato una piantagione di canapa indiana in territorio di Scicli che avrebbe prodotto circa 3mila dosi di marijuana che avrebbero potuto fruttare nel mercato nero della droga fino a 30mila euro.

Il servizio avrà un triplice fine: garantire una maggior presenza dell’Arma in quelle zone maggiormente isolate e prevenire, al tempo stesso, i furti in abitazione. Inoltre i militari intendono passare al setaccio le campagne per scoprire eventuali aree adibite alla coltivazione di canapa indiana, come avvenuto in questo caso, per contrastare la successiva attività di spaccio di marijuana. Proprio una piantagione del genere è stata individuata a Spinasanta, in territorio di Donnalucata.

Posizionate nei pressi di un corso d’acqua e ben nascoste tra la vegetazione, i militari hanno individuato quattro piante di altezza compresa tra 70 centimetri e un metro e mezzo. Le piante, ormai mature per la raccolta delle foglie, sono state sottoposte a sequestro in attesa del provvedimento di distruzione da parte dell’autorità giudiziaria modicana. Le indagini proseguono per risalire all’identità di colui, o coloro, che hanno dato vita alla rigogliosa piantagione.

Sarà sentito nelle prossime ore anche il proprietario dell’appezzamento di terreno incolto che era stato adibito alla coltivazione illegale. Si tratta della quarta coltivazione di canapa indiana individuata negli ultimi mesi dai carabinieri di Modica.

Lo scorso marzo finirono in manette cinque persone per coltivazione di canapa indiana. In totale, sinora, sono state scoperte e sequestrate 61 piante di canapa indiana nel territorio di competenza dei militari coordinati dal capitano Alessandro Loddo.

Nella foto i Carabinieri con le piantine di canapa indiana sequestrate