Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 891
MODICA - 12/10/2011
Cronache - La tragedia della piccola romena di 5 anni Claudia Larisa Memetel

Bimba sotto il treno: chiesto rinvio a giudizio per i genitori

I due romeni, stando all’accusa, omettevano di esercitare il loro dovere giuridico di cura, assistenza e custodia sulla bambina, allontanandosi da lei e lasciandola sola, in evidente situazione di pericolo dovuto al luogo

Richiesta di rinvio a giudizio per i genitori della piccola Claudia Larisa Memetel, la bambina romena di appena cinque anni travolta da una littorina sulla tratta Modica – Siracusa, nei pressi di Marina di Modica. E’ stato il procuratore capo Francesco Puleio a chiedere il rinvio a giudizio al giudice per le udienze preliminari a cairco di Cati Memetel, 29 anni, e di Vasile Memetel, 31 anni, entrambi originari di Calarasi, in Romania, ma da anni residenti a Modica, assieme alla bimba. Entrambi i genitori sono accusati di abbandono di persone minori aggravato ed in concorso. I due romeni difatti si recarono insieme alla figlia Claudia Larisa in campagna, in prossimità della ferrovia che corre tra Sampieri e Marina di Modica.

I due romeni, stando all’accusa, omettevano di esercitare il loro dovere giuridico di cura, assistenza e custodia sulla bambina, allontanandosi da lei e lasciandola sola, in evidente situazione di pericolo dovuto al luogo. Sui binari ferroviari all’uscita da una semicurva, dove la piccola si era avventurata, sbucò la locomotiva che investì la bambina. Il conducente, pur procedendo a velocità moderata e conforme alle prescrizioni ed azionando tempestivamente l’impianto acustico e quello frenante, non riuscì ad evitare l’impatto fatale. La piccola morì sul colpo.