Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 586
MODICA - 30/09/2011
Cronache - Sono i presunti componenti della banda specializzata in scippi

A giudizio la gang dell´oro rubato, tra cui 2 ragazze

Dovranno comparire dinanzi al giudice Maurizio Iaci e Antonio Ruta, entrambi pregiudicati

Sono ritenuti essere i presunti componenti della gang specializzata in scippi compiuti a Pozzallo tra giugno e luglio del 2010. Si tratta di cinque giovani pozzallesi che il gup Patricia Di Marco ha rinviato a giudizio in accoglimento della richiesta del pubblico ministero, Alessia La Placa. Dovranno comparire dinanzi al giudice Maurizio Iaci e Antonio Ruta, entrambi pregiudicati, arrestati dai carabinieri il dieci luglio dello scorso anno, con l´accusa di furto aggravato e ricettazione, perchè a loro carico c´erano gravi indizi di colpevolezza in merito ad alcuni scippi avvenuti in danno di anziane signore nel centro cittadino. Oltre ai due, sono stati rinviati a giudizio due ragazze incensurate, una di origini colombiane, e l’altra di Pozzallo.

Secondo l´accusa, Iaci, che confessò di essere lo scippatore, dopo avere rubato oggetti in oro, li avrebbe affidati agli altri imputati che provvedevano a venderli. I Carabinieri avevano accertato che Iaci e Ruta avevano creato una sorta di banda dedita agli scippi di anziane signore che, individuate casualmente in strada, venivano avvicinate per essere derubate. A questo punto entrava in gioco l´altro complice che aveva il compito di recarsi i uno dei diversi punti vendita di oro usato che insistono nella cittadina pozzallese per ricettare il gioiello, vendendolo e incassando il corrispettivo in denaro. Alle due ragazze sarebbero state trovate delle collane e dei ciondoli in oro.