Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1338
MODICA - 15/09/2011
Cronache - Controllo del territorio a Modica, Scicli e Pozzallo

Un arresto, 9 denunce e patenti ritirate dai Carabinieri

A Pozzallo due gestori di peschiere deferite per vendita di novellame e sequestrati dieci chili di pesce avariato

I Carabinieri della Compagnia di Modica hanno effettuato una operazione di controllo del territorio che ha portato alla denuncia di sette persone e 40 contravvenzioni al Codice della strada elevate per un totale di oltre 3000 euro. Sono stati inoltre ritirati 11 documenti di guida ritirati e 7 ciclomotori sottoposti a fermo amministrativo. L’operazione è stata eseguita nel territorio di Modica e Scicli grazie al’impiego di oltre venti militari dell’Arma che hanno eseguito posti di blocco sulle principali arterie stradali e sottoponendo a controllo oltre 250 persone. Un automobilista è stato denunciato per guida senza patente e per essersi rifiutato di sottoporsi al controllo del tasso alcolemico.

Altre due denunce hanno riguardato due automobilisti in stato di ebbrezza alla guida, ai quali è stata subito ritirata la patente di guida. Due persone sono state poi denunciate perché trovate in possesso di coltello di genere vietato. Due minorenni son stati denunciati alla Procura della Repubblica per i Minori di Catania per ricettazione. Nel corso di un controllo eseguito in Piazza Matteotti, infatti, i Carabinieri hanno accertato che lo scooter su cui stavano viaggiando i due ragazzi era stato rubato pochi giorni ad un loro coetaneo.

A Scicli i Carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di 70 anni che deve ancora scontare una pena di due anni e sei mesi di reclusione. L’uomo è stato infatti riconosciuto colpevole di violenza sessuale aggravata per un reato risalente al 1998.

A Pozzallo i militari dell’Arma, coadiuvati dai militari del Nucleo Antisofisticazioni di Ragusa, hanno effettuato degli accertamenti su alcune pescherie al termine dei quali sono stati denunciati in stato di libertà due commercianti gestori di una locale società cooperativa ittica.

All’interno di una pescheria è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro dieci chili di pesce in cattivo stato di conservazione; altri controlli hanno consentito di scoprire del pesce novellame di vietata commercializzazione. Il pesce, anche in questo caso, è stato sottoposto a sequestro, ma, in accordo con l’autorità giudiziaria, è stato donato ad un ente benefico.