Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1337
MODICA - 04/09/2011
Cronache - Gli emozionanti secondi dell’implosione dei ruderi in presa diretta

120mila euro per demolire gli ecomostri e altri 200mila per ripulire -VIDEO-

Tutto è andato nel migliore dei modi grazie al lavoro sinergico delle forze dell’ordine
Foto CorrierediRagusa.it

E´ costata oltre 120mila euro la dinamite necessaria per far saltare i tre scheletri dei palazzi popolari incompleti dello Iacp di contrada Treppiedi, che sono venuti giù, con un quarto d’ora di anticipo rispetto al termine di mezzogiorno che era stato fissato per l’implosione. Un boato ha scosso la zona quasi come un terremoto. Il suolo ha tremato e la polvere si è levata in aria coma una nuvola bianca che si gonfia all’inverosimile, invadendo tutta la zona in pochi secondi come una fitta nebbia che si è subito diradata senza troppo fastidio. Le cariche sono esplose in trenta millesimi di secondo e i tre ecomostri del degrado sono venuti giù in meno di quattro secondi. I tre scheletri sarebbero dovuti implodere tutti su di loro, ma non è avvenuto e sono crollati leggermente a lato. In particolare l’ultimo verso destra, il più alto, è andato ad intaccare la tettoia di cemento dei parcheggi del palazzo adiacente, che era stato evacuato come gli altri edifici nel raggio di 150 metri quadrati. Per ripulire i 30mila metri quadri di detriti occorreranno oltre 200mila euro. La macchina organizzativa ha funzionato alla perfezione grazie al lavoro sinergico di polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco. Ha collaborato Massimiliano Sparacino

CLICCA SUL VIDEO PER GUARDARLO E FAI DOPPIO CLICK PER VEDERLO A TUTTO SCHERMO. Video di Savio Pulino - Tutti i diritti riservati