Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1013
MODICA - 13/08/2011
Cronache - Altre due incursioni dei ladri nelle ultime settimane

Furto con scasso in un negozio del Polocommerciale

Presa di posizione del presidente dell’Associazione Polo Commerciale, Girolamo Carpentieri, che reclama maggiori controlli

Furto con scasso in un negozio di abbigliamento del Polocommerciale. I ladri hanno agito nel cuore della notte forzando la porta di ingresso ed eludendo il sistema di allarme che è scattato appena dopo l’incursione. I malviventi hanno asportato il registratore di cassa che conteneva circa 400 euro in contanti e si sono dati alla fuga.

E’ il terzo furto del genere che si verifica in negozi del Polo Commerciale. Anche negli altri due casi avvenuti nelle ultime settimane i ladri si sono preoccupati solo di rubare il registratore di cassa ed il suo contenuto trascurando tutto il resto. Le forze dell’ordine pensano ad una vera e propria gang che è specializzata in questo tipo di furti ed agisce lungo l’anello del Polo Commerciale non curandosi del traffico e dell’illuminazione delle zone antistanti i negozi.

Girolamo Carpentieri, presidente dell’Associazione Polo Commerciale, ha chiesto alle istituzioni un momento di verifica e di raccordo per garantire una maggiore sicurezza sul territorio. Carpentieri ha chiesto anche ai propri consorziati di segnalare movimenti sospetti.

Dice Girolamo Carpentieri: «Chiediamo al Prefetto di farsi carico anche di questo problema, in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, perché è evidente che la scarsa disponibilità di uomini e mezzi delle forze dell’ordine a presidio del territorio rendono difficile o addirittura impossibile un controllo e una prevenzione adeguati: potenziare questa dotazione è indispensabile, a maggior ragione in un periodo, com’è quello estivo, in cui le esigenze di controllo si moltiplicano e si differenziano sulle varie aree del territorio».