Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 846
MODICA - 13/08/2011
Cronache - I colpi della "banda del mercato"

Ladri scatenati, 4 furti in 7 giorni in una palazzina

L’ultimo furto si è verificato giovedì scorso

Quattro furti in una settimana ai danni di una palazzina di via Silla, presa di mira dai cosiddetti «ladri del mercato». Si tratta di quella banda di malviventi che, da qualche settimana, «visita» gli appartamenti dei residenti mentre questi sono fuori, durante lo svolgimento del mercato rionale della vicina contrada Caitina. Un modus agendi collaudato e facilitato dall’assenza degli inquilini dalle rispettive abitazioni non solo per il mercato, ma anche per le vacanze del periodo estivo.

L’ultimo furto si è verificato giovedì scorso. I ladri hanno agito in un appartamento del pianterreno, penetrandovi dopo aver forzato la finestra. I ladri hanno messo a soqquadro le stanze, portandosi via circa mille 500 euro in contanti trovati nel cassetto della camera da letto. Quando il figlio degli inquilini è rientrato in casa, i ladri erano ancora lì. Grande lo stupore dell’uomo quando si è trovato dinanzi i malviventi, che, a loro volta, colti di sorpresa se la sono data a gambe levate, scappando attraverso la finestra forzata dalla quale erano penetrati. La vittima del furto ha allora tentato un inseguimento, risultato vano.

Ai proprietari dell’appartamento non è rimasto altro da fare che denunciare l’ennesimo furto alla polizia. Il bottino sarebbe potuto essere più consistente, se la donna, molto prudente alla luce dei furti precedenti sempre nello stesso stabile, non fosse stata tanto accorta da portare con sé gioielli e monili d’oro. Quest’ultimo furto, compiuto nelle prime ore del mattino, dimostra come i ladri si siano fatti molto più audaci, mentre i controlli della polizia sono finora risultati vani.

Proprio un maggiore pattugliamento della zona, anche con agenti in borghese a piedi, vengono chiesti dai residenti, stanchi di dover convivere con la preoccupazione di vedersi derubati da un giorno all’altro. I ladri riescono a passare inosservati e agiscono quasi sempre a colpo sicuro, dopo aver controllato le case da «alleggerire». I quattro furti nella stessa palazzina si sommano ad almeno un altro paio di «visite» dei ladri registratesi qualche giorno prima in altrettanti stabili della popolosa zona.