Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1104
MODICA - 06/08/2011
Cronache - A nulla sono valsi i tentativi di soccorso operati dal medico del 118

Tragedia a Marina di Modica, tedesco annega per un malore

L’episodio s’è consumato verso le 14 davanti alla moglie e al cognato dello sfortunato straniero
Foto CorrierediRagusa.it

La tragedia è avvenuta alle 14, quando sulla spiaggia di Marina di Modica (foto) si registrava il massimo affollamento. Adolf Kosubek, 68 anni, tedesco, in vacanza nella località rivierasca insieme alla moglie modicana, è morto per annegamento. L’uomo è stato trasportato a riva da alcuni bagnanti che lo hanno notato a qualche centinaio di metri dalla spiaggia rannicchiato su se stesso. Quando è stato disteso sulla battigia le sue condizioni sono apparse subito disperate ai primi soccorritori per la notevole quantità di acqua che era entrata nei polmoni.

La moglie ed il cognato di Adolf Kosubek hanno seguito da vicino le operazioni del tentato salvataggio del proprio congiunto mentre sul posto hanno fatto cerchio centinaia di bagnanti accorsi da ogni punto della spiaggia. Il medico in servizio presso il Pronto soccorso della frazione al momento dell’allarme era di ritorno a Marina di Modica dopo aver svolto un altro soccorso presso l’Ospedale Maggiore ed è arrivato nel giro di pochi minuti sulla spiaggia. Nonostante il ricorso al defibrillatore non c’è stato niente da fare ed anche il massaggio cardiaco si è rivelato inutile.

L’uomo è stato poi trasportato all’ospedale Maggiore con l’ambulanza medicalizzata del 118 ma i medici hanno potuto solo constatare la morte del cittadino tedesco. Il decesso è dovuto ad annegamento anche se le condizioni del mare erano buone. L’uomo avrà sicuramente avvertito qualche malore in acqua e non è riuscito a cavarsela da solo. E’ stato infatti trovato tutto rannicchiato e praticamente cianotico. Difficile anche stabilire quanto tempo è passato dalla scoperta dello sfortunato tedesco in mare ed il trasferimento del corpo a riva.

Dalla spiaggia e dalla postazione dei bagnini a riva non è stato notato niente di anomalo e l’allarme è partito da dentro l’acqua da parte di chi si è ritrovato il bagnante nelle proprie vicinanze. La salma del cittadino tedesco è stata restituita in serata alla famiglia.