Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1526
MODICA - 11/06/2011
Cronache - Operazione del commissariato di Modica

Spaccio di banconote false, coppia arrestata e poi libera

Le manette sono scattate ai polsi di Noè Carbonaro, 43 anni, e della convivente ucraina Anzhela Surina, 26 anni

Arresto, convalida del giudice e immediata remissione in libertà per una coppia sorpresa dalla polizia con un bel mucchio di banconote fasulle custodite in casa a Modica. Le manette sono scattate ai polsi di Noè Carbonaro, 43 anni, e della convivente ucraina Anzhela Surina, 26 anni. Mentre quest’ultima è incensurata, Carbonaro era già noto agli archivi delle forze dell’ordine per diversi precedenti specifici.

Proprio dal controllo dei movimenti di Carbonaro la polizia ha scoperto il possesso delle banconote fasulle, che, stando alle indagini, la coppia si apprestava a spacciare a Modica. In effetti, stando alle denunce presentate da commercianti e privati cittadini, parecchie banconote false erano già in circolazione. Resta da accertare se sia stata la coppia arrestata a spacciare il denaro fasullo, oppure qualcun altro, magari collegato a Carbonaro e alla Surina.

I due, in ogni caso, non hanno saputo giustificare ai poliziotti il possesso del cospicuo numero di banconote fasulle di piccolo taglio. Appare però logico, che, vista la quantità, l’intento della coppia arrestata e già rimessa in libertà dal giudice era quella di smerciare il denaro falso, nella speranza di non essere scoperti. Le banconote erano abbastanza curate, e, ad una sommario controllo, avrebbero potuto ingannare anche i più attenti. Le indagini, indirizzate fuori provincia, proseguono per accertare la provenienza delle banconote false.