Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 891
MODICA - 07/06/2011
Cronache - L’incidente all’incrocio tra via Nazionale e Modica Sorda

Travolto da auto in fuga, soccorso da tre marocchini

Vittima un giovane di 17 anni che viaggiava a bordo di un motociclo

E’ stato travolto a bordo del suo ciclomotore ed è finito in ospedale. R.B., 17 anni, è stato vittima di un incidente della strada verificatosi all’incrocio tra via Modica Sorda e via Nazionale. Il giovane studente è finito sul selciato e la macchina investitrice, una Peugeot 405, non ha lasciato traccia di sé. L’automobilista ha fatto perdere le tracce mentre R.B. è rimasto a terra ferito e traumatizzato.

Lo studente è stato soccorso da tre giovani marocchini che si trovavano nella vicina piazzetta, che sono accorsi in tutta fretta prestando le cure del caso. Nell’attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118 i tre marocchini infatti hanno sostenuto R.B., hanno cercato di tamponare la fuoriuscita di sangue e cercato di rassicurarlo. Uno dei tre ha anche messo a disposizione del ferito un cellulare per chiamare i genitori. Un atto di disponibilità ed altruismo che ha toccato la famiglia del giovane ferito. «Molti stereotipi e molti pregiudizi –dice il padre del giovane- alla luce di quanto accaduto a mio figlio non hanno ragione di esistere. Come ci insegna la realtà le situazioni spesso si ribaltano. Spesso ci aspettiamo aiuto dai nostri connazionali e questi invece fuggono, teniamo alla larga chi non ci «appartiene» e questi ci vengono in soccorso».

Per la cronaca R.B. si trova ricoverato al Maggiore con una doppia frattura ed è stato visitato il giorno dopo proprio dai suoi soccorritori.