Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 938
MODICA - 14/05/2011
Cronache - Incidente stradale senza grosse conseguenze lungo la ex statale 115

Pirata della strada fa ribaltare auto e sgomma via lungo il ponte Guerrieri

L’automobilista fuggito è accusato di omissione di soccorso
Foto CorrierediRagusa.it

E’ accusato di omissione di soccorso l’automobilista che ieri, di buon mattino, ha causato un incidente lungo la ex statale 115, poco prima dell’imbocco del ponte Guerrieri. Il pirata della strada, che stava immettendosi sull’arteria principale della bretella di collegamento di contrada Caitina, ha cozzato contro una Citroen C1 condotta da una ragazza, che si è ribaltata sullo sportello lato conducente, scivolando sull’asfalto per un paio di metri, senza comunque finire sulla corsia opposta.

Nel frattempo, il guidatore dell’auto investitrice ha pigiato sull’acceleratore, sgommando via verso Ragusa invece di fermarsi a prestare soccorso. Per fortuna la ragazza, una modicana, se l’è cavata solo con un grosso spavento e lievi contusioni. I medici del pronto soccorso dell’ospedale «Maggiore» di Modica hanno diagnosticato alla donna una prognosi di appena 10 giorni, dimettendola. Nessuna traccia invece del pirata della strada, al momento ricercato dai Carabinieri, che hanno effettuato i rilievi e raccolto le testimonianze.

L’utilitaria ribaltata sulla carreggiata è stata rimossa dai vigili del fuoco. Questo incidente, che, per fortuna, non ha avuto conseguenze gravi, ripropone ancora una volta la pericolosità della bretella di collegamento con la contrada Caitina, dalla quale spesso, come in questo caso, gli automobilisti si immettono sulla ex statale senza rispettare la precedenza. A ciò si aggiungono le innumerevoli inversioni di marcia vietate dalla linea continua. La telecamera del sistema di videosorveglianza installata da anni e che dovrebbe fungere da deterrente è inattiva. Una circostanza di cui sono al corrente tutti gli automobilisti, che, di conseguenza, si sentono liberi di poter infrangere il codice della strada, facendola franca. Come in questo caso, dove il pirata della strada è fuggito via.

Nella foto di MASSIMILIANO GARRONE la scena dell´incidente
TUTTI I DIRITTI RISERVATI - RIPRODUZIONE VIETATA