Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 798
MODICA - 27/04/2011
Cronache - Modica: la storia dell’uomo politico, devoto e trasformista

Dalla processione al processone, la parabola di Riccardo

Alle spalle Riccardo Minardo ha una lunga esperienza: da Palazzo Madama a Montecitorio, fino a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana
Foto CorrierediRagusa.it

Dal Ccd al Cdu, passando per Forza Italia fino all´approdo nel Movimento per le autonomie di Raffaele Lombardo. Riccardo Minardo, il deputato regionale arrestato per associazione a delinquere, truffa aggravata e malversazione ai danni dello Stato, è un politico di lungo corso, nonchè devoto alla Madonna. Proprio domenica scorsa aveva partecipato alla Madonna Vasa Vasa e alla processione per il corso Umberto.

Alle spalle Riccardo Minardo ha una lunga esperienza: da Palazzo Madama a Montecitorio, fino a Palazzo dei Normanni, sede dell´Assemblea regionale siciliana. Prima della pausa pasquale il parlamentare aveva incardinato in commissione Affari istituzionali dell´Ars, da lui presieduta, il disegno di legge voto per la modifica dello statuto speciale della Regione siciliana, in particolare dell´articolo 36 che riserva allo Stato le imposte di produzione e le entrate dei tabacchi e del lotto.

Questa sarebbe stata la sua battaglia politica dopo la sessione di bilancio. Eletto nel 1998 in Senato nel collegio di Ragusa, durante il suo primo mandato a Palazzo Madama, nella XIII legislatura, Minardo è stato componente delle commissioni bilancio, agricoltura e territorio. Durante quel periodo lasciò il gruppo del Ccd, l´11 marzo 1998 per transitare in quello del Cdu-Cdr. gruppo del quale è stato segretario. L´anno dopo passa in Forza Italia.

In Senato rimane anche nella successiva legislatura (farà parte delle commissioni difesa e agricoltura e della commissione per la Vigilanza sui servizi radiotelevisivi), mentre alle politiche del 2006 viene eletto nella lista di Forza Italia della Camera. L´anno seguente abbandona Fi per il Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo. Alle regionali in Sicilia del 2008 viene eletto deputato all´Ars nella lista del Mpa della provincia di Ragusa.

Nella foto il deputato regionale Riccardo Minardo con il senatore Mpa Enzo Oliva