Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 844
MODICA - 24/03/2011
Cronache - Modica: citazione anche per il responsabile del settore ecologia

Discarica in zona industriale, a giudizio 2 imprenditori

I fatti di cui sono ritenuti responsabili i tre soggetti si rifanno ad un lasso di tempo compreso tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009

Sono ritenuti i responsabili di una discarica a cielo aperto formata dalla plastica dimessa delle serre e da oli esausti altamente inquinanti, con la possibilità di ripercussioni sulla salute pubblica. Citazione a giudizio per due imprenditori dell’area industriale Modica – Pozzallo di contrada Fargione , accusati di abbandono di rifiuti, soprattutto, come accennato, di materiale plastico proveniente dalla dismissione delle serre, nonché dello sversamento sul suolo di notevoli quantità di oli minerali dai recipienti che li contenevano.

E’ stato il procuratore Francesco Puleio a citare in giudizio un sessantunenne e un quarantasettenne, S.P. e G.N., entrambi imprenditori. Citazione a giudizio anche per il responsabile pro tempore del settore ecologia del comune di Modica per omessa vigilanza e mancata applicazione delle norme in vigore.

I fatti di cui sono ritenuti responsabili i tre soggetti si rifanno ad un lasso di tempo compreso tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009, quando il nucleo operativo provinciale del corpo forestale Ragusa individuò una vasta discarica abusiva nell’area occupata da una ex società operante nel campo del recupero e smaltimento di materie plastiche, riconducibile ai due imprenditori industriali citati a giudizio. Questi reati sono puniti con pene che vanno dall’arresto fino ad un anno all’ammenda fino a 26 mila euro.