Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 879
MODICA - 15/02/2011
Cronache - Modica: per l’episodio del palio della contea del 13 agosto 2010

La morte del cavallo American al Palio, doppia assoluzione

Nelle precedenti udienze era stato dimostrato che la sabbia fu stesa a norma lungo il tracciato che si snodava su corso Umberto Primo Foto Corrierediragusa.it

Si è concluso con una doppia assoluzione il lungo processo scaturito dall’incidente verificatosi durante l’edizione del Palio della Contea del 13 agosto 2005, quando morì il cavallo American, caduto rovinosamente per terra a causa della sabbia non sparsa a regola d’arte lungo il tracciato. In quella occasione si ferì anche il fantino Massimo Vallone, costituitosi parte civile nel processo a carico dei modicani Domenico Spadaro e Salvatore Migliore, entrambi assolti dal giudice Anton Giulio Maggiore. Il pm Diana Iemmolo aveva chiesto per Spadaro, accusato di lesioni colpose e frode in pubbliche forniture, la condanna a un anno di carcere e mille euro di multa. A carico di Migliore il pm aveva invece chiesto solo un mese di reclusione.

Nelle precedenti udienze era stato dimostrato che la sabbia fu stesa a norma lungo il tracciato che si snodava su corso Umberto Primo, con uno spessore di 18 centimetri rispetto all’asfalto lungo rettilineo, spessore incrementato fino a 25 centimetri nelle curve. La parte civile, che lamenta una invalidità civile del 40%, sosteneva invece che la sabbia non fu compattata a dovere, causando la caduta del cavallo, poi abbattuto a causa della dolorosa ferita riportata alla zampa anteriore. La vicenda scatenò roventi polemiche tra gli animalisti. Il Palio è stato negli scorsi anni sospeso, oltre che questa tragica vicenda, soprattutto anche a causa della scarsità di risorse finanziarie.