Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 808
MODICA - 07/02/2011
Cronache - Modica: operazione congiunta di Vigili Urbani e Polizia al quartiere Treppiedi

Hashish nell´auto rottamata, tre giovani modicani arrestati

Il Giudice Unico ha tuttavia concesso al 21enne i domiciliari ed ai due ventenni la libertà perchè non colti in flagranza di reato

Tenevano l’hashish in una Y10 abbandonata in un appezzamento di terreno nella zona 167. M.A.I., 21 anni, L.N., 20 anni, e L.I., entrambi ventenni, non hanno fatto tuttavia i conti con l’operazione di bonifica in corso a Treppiedi in coincidenza con l’avvio dei lavori del contratto di quartiere.

Quando sono andati a prelevare la sostanza stupefacente non hanno trovato la macchina che da qualche tempo avevano eletto a sicuro ripostiglio. E’ stato così che tre giovani modicani sono stati arrestati. Il giudice tuttavia ha concesso ad uno di loro, M.A.I., i domiciliari mentre agli altri due ha concesso la libertà. Il terzetto dovrà comunque essere processato per detenzione di sostanza stupefacente.

L’operazione è stata portata a termine dai vigili urbani e dagli agenti del commissariato di Modica. Sono stati infatti i vigili che hanno completato la rimozione di macchine abbandonate nel territorio comunale; tra queste una Y10 che è stata trasportata in un centro di demolizione per i provvedimenti del caso. Qui si sono presentati dopo qualche ora i tre giovani che hanno insistito per accedere all’interno della macchina dove hanno riferito di avere custodito degli effetti personali.

L’insistente richiesta ha insospettito i vigili che, in collaborazione con gli agenti del commissariato, hanno rinvenuto dopo un attento controllo 50 grammi di hashish, ben suddiviso in 66 stecche avvolte in carta stagnola. Si tratta di 250 dosi di sostanza stupefacente pronta per essere consumata, ed eventualmente posta in vendita. L’identificazione dei tre giovani ha preceduto il loro trasferimento in carcere a Ragusa. Le analisi eseguite hanno poi accertato che la sostanza sequestrata ha un principio attivo di 4.700 milligrammi.

Il terzetto è comparso davanti al giudice unico del Tribunale di Modica che, considerata la mancanza di flagranza, ha deciso per la scarcerazione per due e per i domiciliari per il ventunenne.