Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 895
MODICA - 21/12/2007
Cronache - Modica - Lungo la Modica Ispica, nei pressi del ponte Minciucci

Incendio in concimificio:
sfiorato rischio nube tossica

Il rogo potrebbe essere doloso Foto Corrierediragusa.it

Potrebbe essere doloso l’incendio che, poco prima delle 18 di ieri, ha avvolto il capannone del concimificio «Sic», sulla Modica ? Ispica, nei pressi del ponte Minciucci. Le fiamme avrebbero altresì potuto originare una nube tossica, se avessero raggiunto il deposito della cosiddetta «carbonella», il prodotto utilizzato per il confezionamento a cubetti del concime organico.

Ma il rischio concreto è stato scongiurato dai vigili del fuoco del comando provinciale (quelli del vicino distaccamento di Modica erano impegnati con un albero pericolante), che hanno lavorato per oltre un’ora e mezza prima di avere ragione delle fiamme. I pompieri hanno bruciato i semafori per coprire in tempo utile la distanza tra Ragusa e Ispica, alle cui porte si trova il concimificio. Quando sono arrivati, le fiamme erano già alte ma, per fortuna, ancora ben lontane dal capannone dove è depositato il materiale altamente tossico utilizzato per trattare il concime.

I vigili hanno utilizzato la pompa idrovora per circoscrivere il rogo che, comunque, ha seriamente danneggiato il capannone centrale. I danni sono in corso di quantificazione. Nessuno avrebbe visto o sentito niente di sospetto, e per questo non si esclude anche la causa accidentale, dovuta magari al corto circuito di qualche macchinario. I carabinieri stanno vagliando tutte le ipotesi, anche se quella dolosa sembrerebbe più accreditata. I titolari pare abbiano comunque riferito di non aver ricevuto minacce o richieste estorsive.