Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 954
MODICA - 11/12/2010
Cronache - Modica: la sentenza del gup

Condanna a 5 anni di carcere per Stefano Arrabito

In accoglimento della richiesta avanzata dal procuratore capo Francesco Puleio

Condanna a cinque anni di carcere per lo sciclitano Stefano Arrabito, 47 anni, già noto agli archivi per vari reati. L’imputato è stato giudicato con il rito abbreviato in udienza preliminare per furto e ricettazione. Arrabito era stato arrestato qualche mese fa dai carabinieri, in quanto ritenuto responsabile di numerosi furti in abitazione compiuti a Modica, Scicli, Santa Croce Camerina e Ragusa tra gennaio e aprile 2009.

Per uno di questi furti, lo sciclitano è stato adesso condannato dal gup, in accoglimento della richiesta avanzata dal procuratore capo Francesco Puleio. Arrabito, come accennato, oltre che per i furti in abitazione, è stato giudicato anche per il reato di ricettazione. Arrabito, difatti, avrebbe acquistato o ricevuto parte della refurtiva risultata rubata in alcune abitazione della fascia costiera, trovata dai militari nella sua abitazione assieme ad altri elettrodomestici e altro materiale, in parte rivenduto dallo stesso Arrabito a persone terze, che si presume fossero ignare della provenienza furtiva della merce.

Lo sciclitano non disdegnava nemmeno di trattare roba che «scotta», come ad esempio pistole. Una calibro 28 comprensiva di munizionamento, peraltro vietata in Italia, fu scoperta dai carabinieri nell’abitazione di Arrabito nel marzo 2009, assieme ad un’altra pistola giocattolo modificata e priva del tappo rosso.