Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1349
MODICA - 30/09/2010
Cronache - Modica: per un’incongruenza nell’avviso di conclusione delle indagini

Modica: riparte da zero il processo sulla raccolta rifiuti

I giudici hanno annullato tutti gli atti: processo a porte aperte, udienza preliminare e rinvio a giudizio, rinviando il faldone al pubblico ministero

Riparte da zero il processo a carico di cinque imputati per l’affidamento del servizio di igiene ambientale all’Agesp e per l’ampliamento del personale. Il collegio penale ha difatti accolto, dopo una lunga camera di consiglio, l´eccezione presentata dagli avvocati del collegio difensivo, che lamentavano un’incongruenza nell’avviso di conclusione delle indagini notificato agli imputati. I giudici hanno annullato tutti gli atti: processo a porte aperte, udienza preliminare e rinvio a giudizio, rinviando il faldone al pubblico ministero.

Coinvolto nella vicenda giudiziaria Gregory Bongiorno, legale rappresentante dell’Agesp, l’azienda di Castellammare del Golfo che fino al 31 dicembre 2006 ha gestito a Modica il servizio di igiene ambientale. Coimputati quattro dipendenti comunali, che si erano succeduti nel ruolo di dirigente del settore: Anita Portelli, Maria Nero, Francesco Paolino e Virgilio Polara.