Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 709
MODICA - 26/09/2010
Cronache - Modica: le risultanze dell’incidente probatorio a carico di un 60enne di Pozzallo

Secondo le perizie non ci fu violenza sessuale su disabile

Alla luce di ciò, i difensori Piero e Salvatore Rustico hanno chiesto al magistrato Sandra Levanti la remissione in libertà del loro assistito

Non ci sarebbero tracce di violenza sessuale sul corpo della ragazza in inferiorità psichica di cui, secondo l’accusa, avrebbe abusato nel garage di casa sua un 60enne di Pozzallo, coniugato e padre di figli, nonché nonno. E’ quanto emerso dall’incidente probatorio in tribunale, dove sono state rese note le perizie dei consulenti della pubblica accusa e della difesa, concordi nel non aver riscontrato tracce di stupro.

Alla luce di ciò, i difensori Piero e Salvatore Rustico hanno chiesto al magistrato Sandra Levanti la remissione in libertà del loro assistito o, in alternativa, dei domiciliari. L’uomo si trova difatti dietro le sbarre già da alcuni mesi. Il giudice e il pubblico ministero Gaetano Scollo si sono riservati di decidere sulla richiesta avanzata dagli avvocati. Dovrà altresì essere decisa la data di fissazione dell’udienza preliminare a carico dell’uomo. Stando all’esito delle indagini, il pozzallese avrebbe abusato della ragazza, sua vicina di casa, in più occasioni, attirandola nel garage di casa sua, opportunamente «schermato» per evitare gli sguardi dei curiosi.