Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1552
ISPICA - 01/10/2009
Cronache - Ispica: la sentenza dei giudici del tribunale di Modica

Ispicese accusato di abusi sulla figlia minorenne: assolto

Con la formula "perchè il fatto non sussiste"

La figlia avrebbe inconsciamente imputato al padre una traumatica esperienza sessuale vissuta con l’ex ragazzo. E’ quanto accertato dalla perizia psichiatrica effettuata sulla presunta vittima di uno stupro, che si sarebbe registrato lo scorso anno ad Ispica. L’imputato, un ispicese di 41 anni, difeso dagli avvocati Giovanni Giuca e Domenico Monaca, è stato quindi assolto dal Tribunale perché il fatto non sussiste, in accoglimento della richiesta avanzata dal pubblico ministero.

Secondo l’accusa, il presunto violentatore avrebbe abusato più volte della figlia di 17 anni, che poi sporse denuncia ai Carabinieri. Per l’imputato scattarono le manette. Le due psicologhe incaricate di effettuare la perizia hanno accertato che la presunta vittima ha inconsapevolmente accusato il padre di un crimine mai commesso. L’ispicese è rimasto per oltre un anno e mezzo sotto custodia cautelare tra carcere e arresti domiciliari.