Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 921
ISPICA - 19/08/2009
Cronache - Ispica: l’anziano di 70 anni deceduto nell’incidente di lunedì

Ispica: celebrati all´Annunziata i funerali di Don Peppe

L’ispicese guidava una motoape scontratasi con un’auto
Foto CorrierediRagusa.it

Sono stati celebrati nella basilica Santissima Annunziata i funerali di Giuseppe Di Martino (nella foto), l’anziano di 70 anni che ha perso la vita lunedì pomeriggio in un tragico incidente stradale sulla provinciale 49, che da Ispica conduce a Pachino.

L’intera cittadinanza si è stretta attorno all’inconsolabile, ma dignitoso, dolore della moglie Antonietta, dei tre figli Giannina, Giovanni e Salvatore, delle due nipoti Antonella e Rossella e dei parenti, rimasti increduli di fronte alla tragedia che ha distrutto la famiglia.

Don Peppe, la vittima era da tutti conosciuta con questo soprannome, ha vissuto e lavorato molti anni in Germania. Ormai in pensione, aveva deciso di ritornare a vivere ad Ispica, la città natia. Quasi ogni sera si recava in piazza Regina Margherita, intrattenendosi con gli amici. Amava quei momenti, dice chi lo conosceva bene, caratterizzati da lunghe chiacchierate, intrise grazie al suo spirito di intelligente ironia. Anche coloro che bene non lo conoscevano lo ricordano come sorridente, disponibile, simpatico, divertente, acuto ed estremamente educato.

Era, fra l’altro, un «nunziataro doc». Cresciuto nel quartiere attorno alla basilica dell’Annunziata, vi abitava tutt’ora. L’agricoltura era una passione. Iscritto nella sezione ispicese della «Lega braccianti agricoli», si occupava soprattutto del suo appezzamento di terra, coltivandolo, in contrada Miucia. E in quel luogo tanto amato ha invece trovato la morte. Stava per rientrare in città, dopo la consueta giornata di lavoro in campagna, percorrendo la strada interpoderale che interseca la provinciale 49. Superato l’incrocio, il motocarro che conduceva è colliso con una Seat «Leon», guidata da un giovane ispicese.

Il ragazzo, M.L., 26 anni, è uscito miracolosamente illeso dal violento impatto che ha caratterizzato lo scontro. Ad avere la peggio, purtroppo, è stato don Peppe. Il suo mezzo ridotto a minimi termini rende contezza della gravità dell’incidente. Vana è stata infatti la corsa dell’ambulanza del 118 sul luogo dello scontro, in contrada Miucia, dove è stato subito palese che per l’anziano non c’era più nulla da fare.

Con questo incidente sale a 11 il tragico bilancio delle vittime della strada in provincia, per questa estate 2009. Un autentico bollettino di guerra, nonostante le continue raccomandazioni della sicurezza alla guida, evidentemente poco recepite, e i certosini controlli sulle strade da parte delle forze militari.