Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 670
ISPICA - 15/11/2007
Cronache - Modica - Lo ha deciso il tribunale della libertà di Catania

Violenta la figlia 17enne
Ispicese 40enne resta
in carcere

L’uomo era stato arrestato dai carabinieri dopo la denuncia Foto Corrierediragusa.it

Anche i giudici del tribunale della libertà di Catania hanno rigettato la richiesta di scarcerazione o, in alternativa, dei domiciliari, avanzata dall’avvocato Domenico Monaca per il suo assistito, un ispicese di 40 anni accusato d’aver abusato sessualmente della figlia 17enne. Il presunto violentatore si trova rinchiuso nell’apposito braccio del carcere di Palermo riservato a coloro che si macchiano di questi esecrabili reati, per proteggerli dagli altri detenuti. Era stata la stesa adolescente, stanca di subire le attenzioni morbose del genitore, a denunciare i fatti ai carabinieri che, dopo accurate indagini, avevano fatto scattare le manette ai polsi del 40enne per violenza sessuale.

Nulla era trapelato dal riserbo dell’interrogatorio condotto in carcere dal gip Michele Palazzolo, che aveva alla fine optato per il mantenimento della custodia cautelare, adesso confermata anche dai giudici etnei. L’ispicese dovrà quindi attendere dietro le sbarre l’udienza preliminare del procedimento a suo carico, la cui data dovrebbe essere fissata nei prossimi giorni. Il 40enne era già noto agli archivi per reati specifici.