Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1491
ISPICA - 23/04/2009
Cronache - Ispica: 20 giorni di prognosi per il camionista, un cosentino di 35 anni

Ispica: autoarticolato si ribalta e sfonda il muro di una casa

Sono intervenuti i vigili del fuoco per soccorrere la vittima, recuperare il camion e mettere in sicurezza la zona Foto Corrierediragusa.it

Una tragedia sfiorata che non ha causato feriti può considerarsi il ribaltamento di un tir in contrada Garzalla (nella foto). Un incidente autonomo che si è verificato nella tarda serata di martedì e le quali cause rimangono ancora tutte da accertare. L’autoarticolato carico di ortaggi, secondo quanto reso noto dagli inquirenti da una prima ricostruzione dell’incidente, si è ribaltato su un fianco, arrestando la corsa in prossimità di una casa rurale e abbattendo quasi la recinzione dell’abitazione. Il muro di cinta non è crollato, ma è rimasto danneggiato dal violento impatto causato dal tir.

L’autista del mezzo, D.D., 35 anni residente a Cosenza, è stato condotto al pronto soccorso del «Maggiore» di Modica e poi ricoverato al "Busacca" di Scicli perchè l´ospedale modicano era al completo. Le condizioni del camionista non sono state giudicate gravi dai medici, essendosela cavata per fortuna con 20 giorni di prognosi per un trauma lombo sacrale e ferite varie.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i Vigili del Fuoco, aiutati nel soccorso e coordinati nell’evadere le incombenze del caso dai carabinieri della Stazione di Ispica.

La squadra operativa del distaccamento di Modica ha dovuto avvalersi dell’ausilio di un’autogrù, fornita della sede centrale dei Vigili del Fuoco, per rimuovere l’autoarticolato. Nel corso della notte, ha in primis provveduto a transennare l’area del sinistro, ponendo in sicurezza quel tratto di strada.

Mentre, ieri mattina una squadra operativa della sede centrale, sempre con il supporto dell’autogrù, ha effettuato le operazioni volte alla rimozione del tir dal terreno prospiciente la casa rurale, sollevandolo e adagiandolo nuovamente sull’asfalto.

I Vigili del Fuoco, dopo le operazioni volte a garantire la sicurezza stradale, ha effettuato lo scarico delle merci all’interno del semirimorchio.

Le operazioni sono durate quasi tutta la giornata di mercoledì. E solo nel primo pomeriggio di ieri i Vigili del Fuoco sono riusciti rimettere in carreggiata l’autoarticolato, sollevandolo con l’autogrù, per poi caricarlo su di un mezzo idoneo adatto al trasporto di tali mezzi.

NELLA GALLERIA SOTTO LE FOTO DELL´INCIDENTE AUTONOMO. CLICCATECI SOPRA PER INGRANDIRLE

L´autoarticolato ribaltato Il muro perimetrale della casa rurale sfondato