Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 468
ISPICA - 28/06/2017
Cronache - Gli oggetti sono visionabili in commissariato

Merce rubata ritrovata dalla polizia: 2 denunce

Nell’ambito dei controlli trovate anche delle armi Foto Corrierediragusa.it

Dai controlli effettuati dalla polizia di Modica di un container trasformato in abitazione da parte di un intero nucleo familiare rumeno, gli stessi agenti hanno rinvenuto numerosissimi oggetti di varia tipologia, dei quali gli stranieri non sono riusciti ad indicarne la provenienza e quindi ritenuto dai poliziotti provento di furti. Nel dettaglio sono stati rinvenuti numerosi telefonini usati, di cui alcuni di ultima generazione, piccoli elettrodomestici, televisori, casalinghi, biancheria, capi di abbigliamento, una grande quantità di monili ed altri oggetti che sono stati inventariati e che le vittime dei furti possono visionare in commissariato. Due rumeni di 56 e 21 anni sono stati denunciati all’autorità giudiziaria, in quanto responsabili del reato di ricettazione.

Un’altra decina di rumeni sono stati oggetti di controllo nelle zone limitrofe. I poliziotti hanno esteso i controlli anche ad una abitazione dove i due stranieri lavoravano. Nella casa sono stati trovati un fucile integro e completo di munizionamento, detenuto illecitamente da un cittadino ispicese, nascosto in una cantina. Per la detenzione clandestina dell’arma l’ispicese è stato arrestato. Ora è ai domiciliari. Infine altre due armi, un fucile da caccia ed un revolver, sono stati altresì sequestrati per violazioni varie della legge sulle armi.

Nella foto in alto parte della refurtiva recuperata dalla polizia