Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:34 - Lettori online 981
ISPICA - 02/03/2017
Cronache - I controlli della polizia locale

Pakistano raccoglieva indumenti usati

Il plauso del sindaco Muraglie Foto Corrierediragusa.it

Raccoglieva abiti usati senza permessi, ne autorizzazioni. La polizia locale di Ispica, su segnalazione di alcuni cittadini, ha individuato un cittadino pakistano, residente ad Acireale, che stava trasportando su un furgone una notevole quantità di indumenti e non solo. Il tutto, compreso il mezzo, è stato posto sotto sequestro ed è stata inoltrata alla Procura della Repubblica un´informativa del reato di raccolta abusiva. I cittadini sono stati insospettiti da alcuni bigliettini anonimi affissi alle abitazioni ispicesi, vicino ai citofoni, dove si annunciava la raccolta porta a porta, senza tuttavia nessuna indicazione su chi effettuasse la raccolta o per conto di quale Ente. Il pakistano è stato bloccato con il furgone già carico di 36 sacchi contenenti abiti ed accessori di abbigliamento, scatole di scarpe e anche un televisore al plasma. La Procura, ricevuta l´informativa di reato, ha convalidato il sequestro e autorizzato la devoluzione del materiale a istituti di beneficenza.

Il Sindaco Pierenzo Muraglie e l´Amministrazione comunale, in una nota, plaudono all´operato degli uomini del Comandante Lucia Roccuzzo, e ricordano che indumenti ed accessori possono essere conferiti negli appositi contenitori posizionati sull´intero territorio e al centro di raccolta comunale di via Gandhi, e, inoltre, chi volesse compiere un gesto di solidarietà, può consegnare i propri indumenti usati, se in buone condizioni, alle Caritas parrocchiali che operano in città.