Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:52 - Lettori online 886
ISPICA - 26/11/2016
Cronache - E’ stato ritrovato nella zona dei Pantani Longarini dalla guardie venatorie della Lipu

Airone cenerino ucciso a fucilate dai bracconieri

Aveva un’ala maciullata dai pallini, è morto al centro di Piazza Armerina dove era stato avviato per le cure Foto Corrierediragusa.it

Un esemplare adulto di Airone cenerino (foto) è stato ucciso nella zona dei Pantani Longarini. L’esemplare è stato ritrovato dalle guardie venatorie della Lipu presso uno dei pantani che accolgono nel periodo invernale gli uccelli migratori in transito verso le coste africane. Nonostante l’area sia classifica come «Zona di Protezione speciale» i bracconieri non hanno esitato a sparare all’animale che è stato trovato dalle guardie con un’ala maciullata dai proiettili.

L’airone cenerino era ancora vivo ed è stato dunque affidato al centro di recupero di Piazza Armerina ma vista la grave e devastante ferita è morto nonostante le cure prestate. Nei pantani Longarini il bracconaggio è un fenomeno da sempre attivo e che non si riesce a debellare per la vastità dell’area.