Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 886
ISPICA - 14/12/2015
Cronache - Sono stati i vicini a lanciare l’allarme

Trovato morto in casa un 49enne

I vigili del fuoco intervenuti hanno fatto la macabra scoperta Foto Corrierediragusa.it

Convince poco la morte per presunto arresto cardiocircolatorio del 49enne ispicese Sebastiano Cabibbo. L’uomo, celibe e senza fissa occupazione, è stato trovato cadavere in casa sua, dopo l’allarme lanciato dai vicini che non lo vedevano in giro da tempo. L’uomo, descritto come una persona mite e tranquilla che se ne stava quasi sempre per conto suo, è stato trovato riverso sul pavimento privo di vita. La morte risale a qualche giorno fa. Una morte che però non persuade del tutto i carabinieri, che stanno conducendo le indagini scandagliando gli ultimi giorni di vita dell’uomo alla ricerca di qualche indizio utile. Sul corpo è stata intanto disposta l’autopsia per chiarire meglio le cause del decesso, che, come accennato, sarebbe con buona probabilità scaturito da arresto cardiocircolatorio. L’uomo viveva da solo e nessuno ha quindi potuto prestargli soccorso. Solo dopo alcuni giorni i vicini si sono accorti che non si vedeva in giro. I vigili del fuoco hanno così bussato alla porta dell’uomo, e, non ottenendo risposta, sono entrati facendo la macabra scoperta. Pare che il 49enne fosse benvoluto da tutti e non avesse nemici. Saranno dunque gli esiti delle indagini a sgomberare la drammatica vicenda da ogni dubbio.