Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 851
ISPICA - 03/10/2014
Cronache - Doppia rapina ad opera di un malvivente che è riuscito a far perdere le proprie tracce

Doppia rapina con inseguimento

Le vittime della rapina, ovvero il proprietario dell’auto e il benzinaio, sono state poi trasportate al pronto soccorso dell’ospedale di Modica Foto Corrierediragusa.it

Un malvivente rapina un distributore di benzina a Santa Maria del Focallo (foto) e fugge con un´auto rubata. Nel corso dell´inseguimento dei Carabinieri il malvivente compie una manovra azzardata e causa un incidente stradale, continuando la sua fuga a piedi per le campagne e facendo perdere le proprie tracce. I Carabinieri stanno indagando per individuare il malvivente. Tutto è successo giovedì sera all’orario di chiusura del distributore di carburante. Dall´auto che si era accostata alla colonna come per fare rifornimento è sceso un uomo con il volto nascosto da un passamontagna e guanti che si è avvicinato con fare minaccioso al benzinaio, colpendolo violentemente con calci e pugni. Dopo averlo stordito, il malvivente gli ha rubato il marsupio contenente la somma, non ancora quantificata, relativa ad una parte degli incassi e comunque ammontante svariate centinaia di euro. Subito dopo aver compiuto la rapina, il malvivente si è dato a precipitosa fuga a bordo dell’autovettura.

Nel frattempo è stata allertata la Centrale Operativa dei Carabinieri di Modica che, immediatamente, ha dislocato nella zona del reato diverse pattuglie. Non appena ricevuta la segnalazione della rapina da parte della Centrale Operativa, una pattuglia della Stazione dei Carabinieri di Ispica, nel percorrere la Strada comunale 40 – Santa Maria del Focallo – Ispica ha incrociato, proveniente dal senso opposto di marcia, l’autovettura del malvivente e pertanto si poneva all’inseguimento. Il malvivente, alla vista dei militari, accelerava la marcia compiendo, inoltre, diverse manovre pericolose fino a che, all’altezza del km 2.700, a causa della forte velocità sostenuta, ha perso il controllo del mezzo urtando contro un muretto di cinta. A seguito dell’impatto il malvivente ha abbandonato il veicolo incidentato proseguendo la fuga per le campagne circostanti e facendo perdere le proprie tracce con il bottino.

Sul luogo dell’incidente i Carabinieri hanno appurato che l’autovettura utilizzata dal malvivente, poco prima, era stata rubata ad un ispicese di 47 anni, che, mentre si trovava in una zona di campagna a Santa Maria del Focallo a lavorare in una proprietà, è stato avvicinato dallo stesso malvivente, che, dopo averlo aggredito fisicamente, si è impossessato dell’auto utilizzata, successivamente, per compiere la rapina al distributore di benzina. A seguito dei fatti, sono scattate le immediate ricerche del malvivente da parte dei militari dell’Arma, al momento negative, e, nel contempo, alcuni testimoni sono stati ascoltati dai Carabinieri alla Stazione di Ispica al fine di tracciare un identikit del rapinatore.

Le vittime della rapina, ovvero il proprietario dell´auto e il benzinaio, sono state poi trasportate al pronto soccorso dell’ospedale di Modica dove sono stati successivamente ricoverati con prognosi di 15 giorni per il 66enne benzinaio e di 25 giorni per il proprietario dell’autovettura.