Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1190
ISPICA - 18/09/2014
Cronache - L’area è stata individuata in contrada Nardo

VIDEO - 30 tonnellate di rifiuti sequestrati

Il titolare dell’illecita discarica, un imprenditore pozzallese, è stato denunciato Foto Corrierediragusa.it

Sequestrati in contrada Nardo circa 30 tonnellate di rifiuti plastici depositati negli 8 mila metri quadrati dell’area abusiva di stoccaggio di rifiuti.E il titolare dell’illecita discarica, un imprenditore pozzallese, è stato denunciato all’Autorità giudiziari poiché sprovvisto delle autorizzazioni previste dalla normativa ambientale.

 

 
L’operazione sul territorio ispicese è stata effettuata dalla Guardia di finanza di Ragusa. Gli investigatori del Nucleo polizia tributaria di Ragusa hanno individuato il sito di stoccaggio non autorizzato, illecito deposito di un ingente accumulo di rifiuti plastici derivanti dallo smaltimento di serre agricole. Le fiamme gialle hanno accertato che l’area di stoccaggio gestita, in violazione del decreto legislativo del 3 aprile 2006 n.152, permetteva anche l’accumulo di altri rifiuti nocivi fra i quali anche numerosi pneumatici dismessi.

L’illecito smaltimento delle plastiche per serricoltura provoca lo sversamento nel terreno di liquidi particolarmente nocivi, quali fitofarmaci e antiparassitari che si sono abbondantemente saturati nel periodo di copertura dei terreni, causando irrimediabili inquinamenti di vaste aree del suolo e delle relative falde acquifere sottostanti. L’area sottoposta a sequestro risulta inoltre sprovvista dell’impianto antincendio, la cui installazione risulta obbligatoria nella debita considerazione che le materie plastiche sono facilmente incendiabili.