Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 902
ISPICA - 16/07/2014
Cronache - L’allaccio abusivo alla rete pubblica è stato scoperto dai carabinieri

Energia elettrica gratis a casa: arrestato Roccasalvo

All’uomo sono stati concessi i domiciliari Foto Corrierediragusa.it

Si è conclusa con un arresto l´operazione di polizia giudiziaria eseguita dai carabinieri e finalizzata alla verifica del corretto uso e regolare allaccio di energia elettrica nel Comune di Ispica. L´attività di verifica è stata estesa sia ad attività commerciali a grande consumo di energia (macellerie, bar, supermercati) sia a case di proprietà privata del paese. Proprio in relazione ad un controllo effettuato presso un’abitazione, i militari dell’Arma, nel verificare un contatore per l’energia elettrica, hanno notato subito qualche anomalia. E´ apparso subito evidente come fosse stato realizzato un allaccio abusivo alla corrente elettrica. In particolare, i Carabinieri hanno verificato che, nonostante il contatore fosse stato da tempo staccato dalla società fornitrice di energia, già da quasi un anno, all’interno del relativo appartamento, al contrario, era presente, ed utilizzata, energia elettrica, tanto che, al momento del controllo, erano in uso diversi elettrodomestici.

Approfondita la questione, i militari dell’Arma hanno constatato che era stato manomesso il contatore elettrico della rete pubblica sul quale era stato realizzato un allaccio abusivo che permetteva la fornitura di energia all’abitazione, sottraendola dal contatore pubblico e, pertanto, eludendone la rilevazione dei dati relativi ai consumi.

Per questo reato il 41enne Salvatore Roccasalvo,già noto alle Forze dell’Ordine, è stato dichiarato in arresto e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria iblea, sottoposto agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere del reato di furto aggravato di energia elettrica.