Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1019
ISPICA - 21/12/2013
Cronache - Manette dei Carabinieri ai polsi di un marocchino

Spaccia coca per deodorante: arrestato

L’uomo è già tornato libero dopo il processo direttissimo Foto Corrierediragusa.it

Teneva nascosti in casa tre grammi e mezzo di hashish confezionati in dieci involucri, e un grammo di cocaina. Per questo reato è finito in manette il marocchino Mohamed Mejjedou (foto), 44 anni, professione autista di pullman, residente a Ispica e già noto per reati di droga. Sono stati i carabinieri, che tenevano sotto controllo l’abitazione dell’uomo perché frequentata da noti spacciatori, a decidere di effettuare una perquisizione domiciliare durante la quale è stata rinvenuta la droga. L´hashish era occultato dietro lo specchio del bagno, all´interno di un pacchetto di sigarette, mentre la cocaina era nascosta in una scarpa. Lo stupefacente è stato sequestrato mentre il marocchino è stato ammanettato per possesso di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio, ammesso ai domiciliari e subito scarcerato dopo essere comparso ieri mattina per direttissima dinanzi al giudice che ha convalidato l’arresto, disponendone la remissione in libertà. L’immigrato ha sostenuto che l’hashish era per uso personale e che la cocaina non era altro che un deodorante per le scarpe.

Il difensore, l’avvocato Martino Modica, ha prodotto documentazione medica a dimostrazione che il suo assistito è soggetto diversamente abile che fa uso della sostanza stupefacente a scopi terapeutici. L’uomo, infatti, prima di svolgere la professione di autista, faceva il muratore ed era stato vittima di un incidente sul lavoro che gli provocò lesioni non solo fisiche, ma anche mentali. Il magistrato ha accolto la richiesta dell’avvocato Modica scarcerando l’imputato col solo obbligo di dimora. Il difensore, a questo punto, ha chiesto i termini a difesa per cui il processo è stato rinviato al prossimo gennaio.


AUTISTA DI COSA?
21/12/2013 | 19.12.27
Gianni

Il soggetto "fa uso della sostanza stupefacente a scopi terapeutici...con lesioni non solo fisiche, ma anche mentali", è autista di autobus?!?!?!
Complimenti!