Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 484
ISPICA - 02/08/2013
Cronache - Il furto è stato perpetrato a mezzogiorno di mercoledì scorso

Ladri in villetta a Santa Maria del Focallo

Il malvivente, non potendo introdursi nella villetta dalle entrate al piano terra provviste di grate, s’è arrampicato al primo piano, forse, addirittura senza l’ausilio di una scala Foto Corrierediragusa.it

Rubato denaro in una villetta al mare. Lauto il bottino arraffato, circa mille euro, anche se non è stato reso noto l’esatto ammontare della cifra sottratta. Il furto è stato perpetrato a mezzogiorno di mercoledì scorso, mentre i proprietari erano in spiaggia, a poca distanza dall’abitazione in via del Mirto, una traversa di via Etnea. Una zona balneare popolatissima, purtroppo, vessata da malviventi che stanno rendendo impossibile il soggiorno dei residenti. I furti registrati in quell’area sono praticamente all’ordine del giorno e le forze dell’ordine non riescono ad arginare il fenomeno per un grave problema di mancanza d’organico. Il ladro, si presume infatti sia stata una sola persona a commettere il furto, ha agito indisturbato e in pieno giorno. È evidente che conosceva le abitudini della famiglia poiché è stato rapido e preciso nel modus operandi, quindi, sapeva come e dove muoversi.

Il malvivente, infatti, non potendo introdursi nella villetta dalle entrate al piano terra provviste di grate, s’è arrampicato al primo piano, forse, addirittura senza l’ausilio di una scala. Ed ha forzato con abile facilità gli infissi di una finestra ed è quindi entrato in casa. Quel che è emerso e ha stupito dal racconto dei proprietari della villetta è stata la certezza che il ladro abbia girato in lungo e in largo la loro abitazione, ma senza metterla a soqquadro. Non era alla ricerca di preziosi, ma solo di contante. Ha infatti frugato dov’era certo di trovare denaro, che ha in effetti scovato e rubato. Inutile dire che l’episodio ha turbato non poco le vittime del furto. Soprattutto alla luce del fatto che uno dei nipoti, un’adolescente, aveva fatto una capatina in villetta proprio nell’arco temporale in cui ha agito il malvivente. Insomma, l’interrogativo che affligge la famiglia e se il ladro si trovasse ancora dentro casa (e magari s’è nascosto) quando è arrivata la ragazzina, che, per fortuna, ha solo fatto una fugace incursione in casa.

I signori in questione sono doppiamente dispiaciuti per quanto è loro accaduto. Non si tratta infatti di persone d’origini ispicesi. Hanno deciso d’investire il loro denaro, acquistando la residenza estiva proprio nel superbo litorale di Santa Maria del Focallo, quasi certi che, oltre alla bellezza della costa e la magnificenza delle acque cristalline, la delinquenza da queste parti fosse minore rispetto ad altre province. E, invece, l’amara sorpresa: la zona balneare è un feudo quasi incontrastato della microcriminalità. Senza contare i problemi d’inquinamento marino, che, anche se in minor percentuale rispetto alle altre spiagge della provincia, colpisce anche il mare ispicese.