Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1109
ISPICA - 18/04/2008
Cronache - Ispica - Disavventura per un 30enne esperto in informatica

Truffa on line sul sito "eBay":
un ispicese perde 2.800 euro

La vittima ha presentato denuncia querela contro ignoti alla GdF Foto Corrierediragusa.it

Anche i più navigati clienti dei negozi on line possono rimanere vittime di truffe telematiche. E´ la disavventura toccata ad un 30enne di Ispica, esperto informatico, che ha perso ben duemila 800 euro. La vittima ha presentato denuncia querela contro ignoti alla Guardia di Finanza.

Il malcapitato aveva letto sul famoso sito di aste on line eBay un’inserzione relativa all’offerta per l’acquisto di 5 portatili a 1000 euro o 10 portatili a 1800 euro e ha inviato una richiesta di informazioni all’indirizzo email indicato, fws-cpollino@yahoo.it.

Ricevuta la risposta dal signor Christian Pollino che i computer avevano una garanzia di 2 anni e che sarebbero stati consegnati in 2 giorni, decide di aderire all’offerta insieme ad alcuni amici e ordina 10 computer al prezzo di 1800 euro.

L´ispicese riceve quindi la comunicazione che il pagamento deve essere effettuato attraverso l’agenzia VeriSign Transaction, una sorta di banca intermediaria tra i venditori e gli acquirenti e che la transazione postale moneygram doveva essere intestata a tale Eduard Botoro residente a Madrid.

Il giovane ispicese effettua il pagamento e invia copia e numero della transazione postale al signor Chirstian Pollino che risponde inviando immediatamente il numero del pacco e il sito dove verificare il movimento del pacco cioè www.fan-transport.com. Ma nello stesso giorno la Fantrasport comunica al giovane ispicese che nel pacco ci sono 20 computer e 10 telefonini e non 10 come stabilito e quindi il pacco rimane bloccato alla dogana di Parigi e per sbloccarlo bisogna pagare altri 1.000 euro.

Il giovane informatico effettua l’ulteriore pagamento con le stesse modalità del primo ma non riceve il pacco e lo riscontra sul sito della Transport ancora fermo a Parigi. Chiede spiegazioni sia al venditore che alla ditta trasporti i quali lo rassicurano sull’imminente arrivo del pacco. Dopo alcuni giorni riceve comunicazione di cambiare il nominativo dell’intestazione del moneygram e sostituire Eduard Botoro che non può andare a prelevare i soldi con tale Dorian Marcu mantenendo lo stesso indirizzo. Riceve quindi comunicazione dell’imminente arrivo ad Ispica del pacco ma sono trascorsi ormai diversi mesi e non ha notizie né del pacco con i computer, né del venditore, dell’agenzia per il pagamento e dell’agenzia per il trasporto.

Ha quindi esposto denuncia ?querela contro ignoti alla Polizia Postale di Ragusa e alla Guardia di Finanza Tenenza di Pozzallo che hanno avviato le indagini. «So che ho perso i miei soldi - dice mesto il 30enne di Ispica - ma ho inoltrato la denuncia alla Guardia di Finanza per evitare ad altri di essere truffato così come è successo a me».

«Da anni lavoro, organizzo viaggi via email, e faccio acquisti su Ebay che sono andati tutti regolarmente a buon fine. Ancora non riesco a capire come ho fatto a cadere in una rete così ben organizzata di agenzie e società fantasma. Dopo la mia denuncia e dopo sicuramente altre denunce ormai Ebay tutela i suoi clienti con avvisi sull’attendibilità delle offerte».