Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 975
ISPICA - 18/06/2013
Cronache - In paio di operatori ecologici lavorarono durante lo sciopero

Raccolta rifiuti: denunciato vice sindaco

I carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà venticinque persone per interruzione di pubblico servizio
Foto CorrierediRagusa.it

Si contesta l’abuso d’ufficio al vicesindaco e assessore alle Politiche ambientali, Cesare Pellegrino e al caposettore dell’Ufficio ecologia comunale. Sono stati denunciati dai carabinieri insieme ad altre ventisette persone, venticinque dei quali per interruzione di pubblico servizio e due dei quali (operai del Comune) sono stati deferiti a piede libero per la raccolta e il trasporto di rifiuti non pericolosi, senza l’autorizzazione prevista dalle norme vigenti in materia. Ciò si verifica come conseguenza dello sciopero degli operatori ecologici svoltosi una settimana addietro. I carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà venticinque persone per interruzione di pubblico servizio. Ad essere denunciati sono stati gli operatori ecologici, dipendenti della ditta catanese «Dusty», società che gestisce il servizio di igiene ambientale in città, che effettuano la raccolta dei rifiuti solidi urbani per il Comune. Gli operai, senza le comunicazioni previste dalla legge, il 10 e 11 giugno scorsi avevano osservato due giorni di sciopero per protestare contro il mancato percepimento di tre stipendi e, quindi, per reclamare il diritto di ricevere le mensilità arretrate. L’assenza, però, della comunicazione prodromica all’agitazione è costata loro la denuncia per interruzione di pubblico servizio.

Contestualmente all’intervento sui luoghi dello sciopero, i carabinieri ispicesi hanno notato la presenza di due operai del Comune che provvedevano a rimuovere e a caricare su un mezzo di trasporto di proprietà dell’ente i rifiuti che ignoti, in modo incivile e provocatorio, avevano adagiato sul portone d’ingresso dell’attività commerciale del quale è titolare l’assessore alle Politiche ambientali Pellegrino. Per questo motivo, i militari dell’Arma hanno denunciato in stato di libertà per abuso d’ufficio il capo settore dell’Ufficio ecologia comunale e il vicesindaco Pellegrino.

I due operai del Comune, inoltre, sono stati deferiti a piede libero per la raccolta e il trasporto di rifiuti non pericolosi senza l’autorizzazione prevista dalle norme vigenti in materia. Tale episodio, quindi, ha fatto salire a ventinove il numero delle persone denunciate a piede libero dai Carabinieri di Ispica. Raggiunto telefonicamente, Pellegrino si ritiene «parte offesa» nella vicenda. Amareggiato per quanto accaduto, sottolinea di «non avere mai avuto tali problemi in vent’anni di carriera politica». Alla domanda se dalla denuncia scaturiranno le dimissioni dalla carica di vicesindaco e assessore alle Politiche ambientali, risponde «non lo so», attenderà gli «sviluppi della vicenda».