Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 342
ISPICA - 25/01/2013
Cronache - La donna stava chiudendo il «Compro Oro» dov’è impiegata come commessa

Una 36enne scippata della borsa in centro ad Ispica

Il fatto s’è verificato nel punto in cui Corso Umberto incrocia la statale 115

Le è stata scippata la borsetta mentre abbassava la saracinesca del «Compro Oro» dov’è impiegata come commessa. Il ladro ha agito sabato scorso, intorno alle 20, mentre la donna s’accingeva a chiudere l’attività commerciale. Approfittando di quel momento (il borseggiatore era a viso scoperto, ma col capo coperto dal cappuccio), ha raggiunto, correndo, la commessa e, cogliendola di sorpresa, ha arraffato la sua borsa, dileguandosi subito dopo. Il bottino arraffato ha fruttato pochi spiccioli, ma alla vittima sono stati sottratti anche i documenti, il bancomat, il telefono cellulare e le chiavi dell’auto. La signora, M.F, 36 anni, ispicese, ha denunciato il fatto ai carabinieri della locale Stazione. I militari si avvalgono dell’ausilio delle telecamere di sorveglianza per risalire all’identità del ladro, quasi sicuramente un uomo di giovane età.

Il fatto s’è verificato in pieno centro, nel punto in cui Corso Umberto incrocia la statale 115, a pochi metri di distanza dalla tabaccheria che, due settimane fa, ha subito un tentativo di rapina. Il colpo è stato sventato dal titolare che, vedendo minacciato se stesso e la moglie da due banditi dal volto travisato dal casco integrale che brandivano un coltellino intimando loro di consegnargli denaro, s’è difeso scagliandogli contro uno sgabello, mettendoli in fuga.

Quello di sabato scorso è stato il secondo scippo nell’arco di una settimana, perlomeno questi sono i dati che trapelano, ma potrebbero rivelarsi molti di più. Pochi giorni prima un borseggiatore, aveva tentato di scippare la borsetta ad un’anziana, dopo la messa, in via Crispi. La signora ha sventato il furto, ma s’è lussata una spalla, trattenendo la borsa, dovendo subire un intervento chirurgico all’ospedale Maggiore di Modica.

La città è preda della microcriminalità. I borseggiatori agiscono indisturbati, il fenomeno droga imperversa, i furti in abitazione sono una costante, quelli nella zona balneare una triste realtà quotidiano con la quale gli ispicesi convivono.

I carabinieri c’è la mettono davvero tutta, ma la Stazione soffre di una carenza d’organico, che mette a dura prova, quotidianamente, i militari dell’arma.