Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 582
ISPICA - 20/01/2013
Cronache - L’episodio si è verificato in pieno giorno nel centro della cittadina

Anziana evita scippo ma finisce in ospedale

Ha resistito al malvivente ma si è procurata una lussazione alla spalla. E’ comunque in fase di recupero

Finisce in sala operatoria, l’anziana signora che ha subito un tentativo di borseggio in via Crispi. C.C., 85 anni, ispicese, è stata operata per una lussazione alla spalla dai medici dell’ospedale Maggiore di Modica ed è ora in fase di recupero.

Un giovane a viso scoperto, in pieno giorno e nel cuore della città, ha tentato di scipparle la borsetta, ma la vittima ha reagito, nonostante la paura, trattenendola con uno strattone. Sarebbe stato, appunto, il movimento brusco a cagionarle la lussazione. Il malvivente è fuggito, dileguandosi, non potendo arraffare quello che pensava fosse il bottino di una facile preda.

La signora è quindi riuscita a mettere in salvo la borsetta, ma non la salute. Ha subito, infatti lamentato dolori alla spalla, ma ha preferito non ricoverarsi, pensando, forse, si trattasse di qualche non grave acciacco, dovuto al brusco gesto di trattenere la borsa. E, invece, i dolori persistenti hanno convinto i familiari a sottoporre la donna ad un’accurata visita medica che è sfociata nel ricovero ospedaliero e, poi, nell’intervento chirurgico.
Si tratta dell’ennesima brutta storia di abusi sugli anziani, presi di mira da delinquenti che approfittano della loro debolezza.

Il fatto, secondo quanto reso noto dai familiari della vittima, è stato denunciato ai carabinieri della Stazione di Ispica, che, a quanto pare, sono già sulle tracce del borseggiatore, che pare abbia le ore contate. La descrizione del malvivente è stato un buon punto di partenza per le indagini.

I carabinieri, nel frattempo, hanno arrestato per la seconda volta Giuseppina Crescimone, la donna che ha derubato due signore anziane ispicesi. Fingendosi un medico dell’Asp, aveva carpito la fiducia delle vittime, introducendosi in casa e sottraendo con l’inganno denaro e preziosi. Si trova agli arresti domiciliari.