Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 712
ISPICA - 10/01/2013
Cronache - Si tratta di Antonino Tona, di Santa Croce Camerina, e del ragusano Emilio Cuffaro

Discarica di rifiuti speciali in c.da Garzalla: in 2 a giudizio

Nel terreno erano ammassati, tra l’altro, una bombola vuota di gpl e materiale ferroso

Avevano degradato il contesto paesaggistico di contrada Garzalla ad Ispica accumulando rifiuti speciali e pericolosi in un terreno, di conseguenza ridotto ad una discarica inquinante a cielo aperto. Per questo reato la procura ha chiesto al gup di rinviare a giudizio Antonino Tona, 41 anni, di Santa Croce Camerina, e il ragusano Emilio Cuffaro, 27 anni, pure lui residente nella cittadina camarinense. La richiesta di rinvio a giudizio scaturisce dalle indagini dirette dal sostituto procuratore Gaetano Scollo e coordinate dal procuratore Francesco Puleio.

Nel terreno erano ammassati, tra l’altro, una bombola vuota di gpl e materiale ferroso. Ciarpame trasportato dai due indagati tramite un autocarro Fiat Ducato di loro proprietà. I due sono anche accusati di possesso ingiustificato di grimaldelli, scoperti dai carabinieri nell’ambito di una perquisizione, e di porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere, dal momento che entrambi erano in possesso di una mazza di legno e di una fiocina, nascoste nell’autocarro. I fatti risalgono alla scorsa estate.