Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 498
ISPICA - 10/01/2013
Cronache - Un ispicese troppo «insistente» comincia ad importunare in maniera pesante una donna

"Non ti fidanzi con me? Io ti perseguito"

La procura di Modica ha emesso il decreto che dispone il giudizio nei confronti del 42enne V.C.

Un ispicese troppo «insistente» comincia ad importunare in maniera pesante una donna, «rea», secondo lo stalker, di non aver accettato la sua proposta di fidanzamento. La procura di Modica ha pertanto emesso il decreto che dispone il giudizio nei confronti del 42enne V.C., accusato di atti persecutori ed ingiurie continuati. Le molestie dell’uomo ai danni di A.E. avevano difatti raggiunto la soglia di guardia, terrorizzando la malcapitata vittima. Quest’ultima era difatti continuamente pedinata, in modo ossessivo, dal suo mancato «fidanzato».

L’uomo si serviva anche di diverse automobili per non essere subito individuabile e seguire indisturbato ogni minimo movimento della donna, alla quale era fatto divieto persino di incontrare persone per strada, dal momento che lo stalker non esitava a farsi notare, insultando la malcapitata con epiteti irriferibili e rendendole la vita impossibile. Erano stati diversi gli episodi in cui l’uomo aveva seguito la donna, sottomettendola psicologicamente con atteggiamenti intimidatori o con frasi minacciose, spesso condite da offese di ogni genere. Gli appostamenti avvenivano in palestra, nei ristoranti e nei bar. La donna era ormai in un costante stato d’ansia, temendo per la propria incolumità e per quella delle persone a lei vicine, al punto da indurla a sporgere denuncia a carico dell’uomo. I fatti avvennero tra maggio e agosto dello scorso anno.