Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 860
ISPICA - 08/11/2012
Cronache - Operazione dei Carabinieri

Coltivazione di droga: 2 arresti

Gli arrestati erano sospettati d’essere coinvolti nel furto di mezzi agricoli nei territori di Ispica e di Rosolini Foto Corrierediragusa.it

Effettuati due arresti per coltivazione di stupefacenti e di riciclaggio. I carabinieri della Stazione di Ispica, in collaborazione con i colleghi di Rosolini, hanno sorpreso in flagranza di reato B.G., 38 anni, originario di Rosolini, già noto per reati contro il patrimonio ed L.A., 33 anni, ispicese, ma domiciliato a Rosolini, censurato per reati contro il patrimonio. Entrambi erano coinvolti nell’operazione «Tiller» condotta dalla Compagnia di Noto nel dicembre del 2011.

Gli arrestati erano sospettati d’essere coinvolti nel furto di mezzi agricoli nei territori di Ispica e di Rosolini, per questo motivo sono finiti del mirino dei carabinieri. I militari, nel perquisire le abitazioni dei due uomini e un podere agricolo a loro riconducibile, ubicato in contrada Cucca nel territorio di Ispica, hanno trovato e sequestrato due mezzi agricoli rubati nel 2010 ad Ispica e Modica ai quali era stata cambiata la targa e contraffatto il numero di telaio onde impedirne l’identificazione. I due mezzi sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

I carabinieri hanno inoltre trovato diciannove piante di marijuana, di altezza compresa tra i 40 e i 150 cm, coltivate in una rudimentale serra equipaggiata di un meticoloso sistema di irrigazione e riscaldamento che agevolava la crescita delle piantine. Quest’ultime, una volta estirpate, sono state sottoposte a sequestro unitamente alla serra in attesa degli esami di laboratorio tesi ad accertare il quantitativo di principio attivo in esse contenuto. Al termine delle formali operazioni connesse all’arresto, i due rosolinesi sono stati accompagnati e rinchiusi nel carcere di Modica.