Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1250
ISPICA - 12/08/2012
Cronache - Un fine settimana funestato da incidenti stradali sul versante modicano

Grave una ispicese 24enne ricoverata al «Cannizzaro»

Lo scontro frontale, sulla Ispica –Santa Maria del Focallo. Sono meno gravi le condizioni di altri due feriti

Tre incidenti stradali nel comprensorio modicano a meno di 12 ore l’uno dall’altro, di cui uno grave. Il bilancio dello scontro tra due auto verificatosi poco dopo le 11 di ieri sulla Ispica – Santa Maria del Focallo riporta di una ragazza ispicese di 24 anni, G.V., che lotta tra la vita e la morte al «Cannizzaro» di Catania e di altre due persone di Ispica, padre e figlio, ricoverati al «Maggiore» di Modica per ferite, che, per fortuna, non destano particolari preoccupazioni.

Il frontale è stato tra una «Ford Focus» e una «Fiat 500» primo modello, alla cui guida si trovava la giovane che ha riportato la peggio. Immediati i soccorsi dopo l’allarme lanciato dagli altri automobilisti. I volontari del 118 hanno dovuto lavorare in maniera alacre per liberare la ragazza esanime dalle lamiere contorte dell’utilitaria. Le condizioni della giovane di Ispica sono apparse subito disperate, tanto da indurre il medico dell’ambulanza del 118 a chiamare subito l’elisoccorso, atterrato nel piazzale di un’azienda che insiste a circa 500 metri dal luogo dell’incidente.

La giovane, quindi, senza neanche passare dall’ospedale modicano, è stata caricata sull’elicottero per essere condotta al «Cannizzaro» del capoluogo etneo, dove si trova attaccata alle macchine della rianimazione, in prognosi riservata. Pare che la giovane abbia riportato un gravissimo trauma cranico toracico, con possibile emorragia interna. Decisamente più fortunati gli occupanti della «Focus», come accennato padre e figlio di Ispica, rispettivamente sui 60 e 30 anni. Entrambi hanno riportato ferite sparse e contusioni per una prognosi che va dai sette ai 15 giorni.

Meno di 12 ore prima un incidente autonomo senza gravi conseguenze si era verificato sulla ex statale 115 Modica – Ispica, nei pressi di un noto centro commerciale. Una donna modicana di 61 anni, P.M.S., al volante di una Mercedes, ne ha perso all’improvviso il controllo, finendo fuori strada e scontrandosi con il muro di cinta.

La donna ha riportato il classico colpo di frusta, contusioni varie e una distorsione alla spalla destra, per una prognosi di circa una settimana dopo i soccorsi prestati dall’ambulanza del 118. L’ultimo incidente, sempre autonomo e verificatosi nell’Ispicese, ha visto protagonista un minorenne caduto dal ciclomotore sul quale era in sella. Per lui solo tanto spavento e pochi danni fisici.