Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 28 Luglio 2017 - Aggiornato alle 12:47 - Lettori online 836
ISPICA - 26/07/2012
Cronache - Nella rete dei carabinieri un pregiudicato netino

La truffa dello specchietto, Sesta ai domiciliari

Durante la fuga dai militari, l’indagato aveva provocato un incidente stradale

Il vecchio trucco dello specchietto retrovisore rotto, che a quanto pare non passa mai di moda, è costato i domiciliari al pregiudicato netino Giuseppe Sesta, 34 anni. Gli arresti in casa all’uomo sono stati concessi dal gip Manenti in accoglimento della richiesta avanzata dal procuratore Puleio. Il netino è accusato di tentata truffa aggravata per aver simulato il danneggiamento dello specchietto retrovisore della sua Bmw, al fine di ottenere in indebito risarcimento danni da parte della vittima designata.

Ma i carabinieri di Ispica, territorio in cui si stava per consumare il reato, sono intervenuti per tempo, smascherando il truffatore, che, senza perdersi d’animo, era montato al volante dell’auto per sgommare via. I militari, dopo un breve inseguimento lungo la Ispica – Rosolini, hanno raggiunto e bloccato Sesta per il quale è scattata anche l’accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale. Peraltro, durante la fuga dai militari, l’indagato aveva provocato un incidente stradale per fortuna senza gravi conseguenze per il conducente dell’auto tamponata, che se l’è cavata con una prognosi di quattro giorni.