Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 765
ISPICA - 08/11/2011
Cronache - Il malvivente, M.I.di 25 anni, ha agito nei pressi di Piazza Unità d’Italia

Poliziotto in borghese acciuffa scippatore di una signora

Il giovane è stato già processato per direttissima, avendo patteggiato la pena di un anno e due mesi di carcere, con la sospensione condizionale

Scippa la collana ad un’anziana signora, ma non la fa franca. Sorpreso in flagranza di reato da un poliziotto in borghese, che lo acciuffa abilmente, si trova già rinchiuso nel carcere di Modica, rispondendo del reato di furto aggravato.

Il malvivente, M. I., 25 anni, originario di Pozzallo, ha agito nel tardo pomeriggio dello scorso martedì, a pochi passi da piazza Unità d’Italia, nel cuore della città. Il giovane è stato già processato per direttissima, avendo patteggiato la pena di un anno e due mesi di carcere, con la sospensione condizionale.

Due giorni fa, quindi, intorno alle 18, il ladro adocchiava la vittima, sottobraccio al marito, in via Vittorio Veneto, nel punto in cui interseca via Verdi. In modo vigliacco, pensava di compiere indisturbato lo scippo, in quanto si trattava di una coppia di anziani, non facendo però i conti con l’imprevisto in agguato.

Non si è infatti accorto di essere, a sua volta, osservato.

Il poliziotto in borghese, in sostanza, ha riconosciuto M.I. (volto a quanto pare noto alle forze dell’ordine). Si è insospettito vedendolo aggirarsi come uno squalo attorno alle vittime. Defilandosi in un angolo della strada, è rimasto a sorvegliarlo di nascosto. Un istante dopo, il furfante agguantava la collana dell’anziana signora, trascinandola a terra, fuggendo come una lepre. Ma non aveva fatto in conti con il tutore dell’ordine, che, uscendo allo scoperto, lo insegue, lo raggiunge e, con un balzo felino, lo acciuffa, trascinandolo a terra, bloccandolo. Il poliziotto telefona ai colleghi del Commissariato di Modica, che, prontamente, informano i carabinieri di Ispica.

I militari della locale stazione, in un baleno, raggiungono il luogo dell’agguato e passano le manette al collega poliziotto che le fa scattare ai polsi del balordo, arrestandolo.I carabinieri, nel frattempo, soccorrono i due anziani coniugi in evidente stato di choc. Per fortuna, la signora è rimasta illesa, nonostante la brutta caduta procuratagli dal balordo.

Alle due vittime non è rimasto altro che formalizzare la denuncia presso la caserma dei carabinieri.Un poliziotto eroe che sventa uno scippo: uno spiraglio di luce in una città dove le nuvole della malvivenza non si diradano, ma si fanno più fitte e plumbee.

Gli atti di vandalismo, purtroppo, non si contano più. I furti in appartamento, addirittura, si moltiplicano. Ne sono stati perpetrati otto solo negli ultimi sette giorni. Il dato si riferisce alle denunce formalizzate dai cittadini ai carabinieri, ma non si esclude che i furti siano stati molti di più. L’ultimo è stato perpetrato ai danni di un’abitazione in via Piemonte, sottraendo preziosi, denaro ed anche una televisione.