Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1275
ISPICA - 17/08/2011
Cronache - Un’altra tragedia sulle strade della provincia iblea

Scontro vespa-camion ad Ispica. Muore Vincenza Scartarelli, 46 anni

I coniugi erano a bordo di una vespa quando si sono scontrati con un camion. La signora è deceduta al Pronto soccorso di Modica, il marito lotta contro la morte in Rianimazione. Lievi ferite per il conducente del camion
Foto CorrierediRagusa.it

Una donna, Vincenza Scartarelli, 46 anni, originaria del Piemonte, deceduta al pronto soccorso del «Maggiore» di Modica e il marito ricoverato in condizioni disperate in rianimazione al «Civile» di Ragusa. E’ il tragico bilancio dello scontro tra una vespa Piaggio e un camion verificatosi stamani, poco dopo mezzogiorno, a Ciriga, lungo il litorale ispicese, nei pressi di Porto Ulisse, quasi ai confini con Pachino.

La donna ha riportato lo sfondamento della base cranica e la semi amputazione di una gamba. Quando è stata condotta in ambulanza nell’ospedale modicano, era praticamente già morta. A nulla sono valsi gli sforzi dei medici coordinati dal primario dott. Carmelo Scarso, per rianimare la sfortunata vittima. Per lei non c’era più nulla da fare: aveva perso troppo sangue dall’ampia e profonda ferita alla testa. I vigili urbani di Ispica hanno rilevato l´incidente, ma hanno "dimenticato" di annotare il nome e il cognome della sventurata signora piemontese!

Il marito, P. N., 59 anni, anche lui in condizioni critiche, è stato invece condotto al «Civile» di Ragusa, dove si trova ricoverato in prognosi riservata, nella drammatica lotta tra la vita e la morte, con l’ausilio delle macchine vitali della rianimazione. Ha invece riportato ferite e contusioni il conducente del mezzo pesante, soccorso in stato di shock.

Ancora da accertare le cause dell’incidente costato la vita alla donna. I due coniugi, come accennato, viaggiavano in sella ad una vespa, quando all’improvviso si sono scontrati con il mezzo pesante. La dinamica dell’incidente mortale è al vaglio della Polizia municipale di Ispica, intervenuta per i rilievi. Pare che uno dei due mezzi non abbia rispettato la precedenza in prossimità di uno stop. I due coniugi sono finiti in pratica sotto al camion e sono stati trascinati per alcuni metri. I due veicoli sono stati sequestrati. Pare che la coppia, di origini modicane, risiedesse da tempo in una cittadina del nord, ai confini con la Svizzera e si trovasse in provincia di Ragusa per le vacanze. Una pausa estiva, che, purtroppo, s’è trasformata in tragedia.