Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 652
GIARRATANA - 26/05/2008
Cronache - Giarratana - La rissa di domenica mattina tra 2 famiglie

Spara colpi di fucile in una rissa Arrestato 56enne, 6 denunce

Tutti se la sono cavata con prognosi dai 7 ai 15 giorni Foto Corrierediragusa.it

E´ stato arrestato dai Carabinieri in flagranza di reato il 56enne niscemese Rocco Di Franco (nella foto), il principale responsabile della rissa tra due famiglie, che ha movimentato la domenica della sonnacchiosa Giarratana.

Di Franco, già noto agli archivi delle forze dell´ordine, è stato ammanettato per detenzione e porto abusivo di arma clandestina nonché lesioni personali aggravate, rissa ed esplosioni pericolose.

La lite tra le due famiglie era scoppiata domenica mattina per futili motivi in via Vittorio Emanuele. Erano stati i colpi di arma da fuoco sparati in aria da Di Franco a mo´ di avvertimento ad allarmare i residenti, che avevano telefonato ai militari dell´arma.

Nell´abitazione dell´uomo era ben nascosto il fucile calibro 24 a canne mozze e con la matricola abrasa, utilizzato poco prima. Inevitabili le manette ai polsi di Di Franco, visto che l´arma non risultava regolarmente denunciata.

La rissa ha coinvolto altre 6 persone di età compresa tra i 24 e i 49 anni, condotti in pronto soccorso per varie ferite riportate. Tutti sono stati dimessi con prognosi variabili dai 7 ai 15 giorni. Anche Di Franco è rimasto ferito.

Era stato il figlio di quest´ultimo a litigare con un coetaneo, facendo scoppiare la rissa con tanto di coltelli ed altre armi da taglio. Il sestetto rissoso se l´è cavata con una denuncia.

Il fucile a canne mozze e i coltelli utilizzati nella rissa