Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1372
GIARRATANA - 08/01/2014
Cronache - Manette per un 45enne già noto agli archivi

Arrestato a Giarratana Ignazio Antonello Cultrera

Per i reati di violenza, minaccia, resistenza, oltraggio e lesione a un pubblico ufficiale Foto Corrierediragusa.it

Arrestato a Giarratana Ignazio Antonello Cultrera (foto), pluripregiudicato di 45 anni per i reati di violenza, minaccia, resistenza, oltraggio e lesione a un pubblico ufficiale. L´arrestato era già noto alle cronache, poiché nel 2011 aveva dato fuoco al magazzino di un bar a Giarratana, mentre nel 2009 a Ragusa, aveva tentato di estorcere 50 euro all´ex presidente della provincia, oggi senatore Gianni Mauro. Uscito di carcere lo scorso ottobre e ritornato in paese, era stato sottoposto all´affidamento in prova ai servizi sociali con l´obbligo di rincasare alle 21 tutte le sere. Ma, a quanto pare, Cultrera non era tanto propenso a rispettare l’ordine del Giudice, visto che era solito lasciare la sua abitazione anche oltre l’orario consentito. I Carabinieri di Giarratana poco dopo le 21 si sono presentati a casa di Cultrera e non trovandolo lo hanno notato in prossimità di un bar, alquanto brillo. A quel punto lo hanno invitato a rientrare, comunque annunciandogli che avrebbero segnalato l’accaduto all’ufficio di sorveglianza. La storia sembrava finita lì. Senonché pochi minuti dopo i Carabinieri hanno notato Cultrera fuori da un bar. Quest´ultimo alla vista dei Carabinieri ha incominciato ad insultarli e minacciarli.

I militari, intenzionati ad accompagnarlo in caserma per i reati di oltraggio e minaccia, si sono avvicinati per invitarlo a seguirli, ma Cultrera ha tentato si svincolarsi, aggredendo i due Carabinieri e colpendo uno dei due. L´uomo è stato dunque rinchiuso in carcere a Ragusa.