Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1181
GIARRATANA - 10/01/2013
Cronache - Sequestrata un’area di due mila metri quadrati, una vasca ed una concimaia

Inquinamento del suolo, denunciato veterinario

E’ un professionista di 45 anni di Ragusa, titolare di un’azienda in contrada Margi

Sequestro penale in un’azienda di contrada Margi, in territorio di Giarratana. Il titolare dell’azienda, un veterinario di 45 anni, residente nel capoluogo. Il professionista è stato denunciato per inquinamento del suolo, sottosuolo e falde acquifere. Sono stati Carabinieri della stazione di Giarratana a verificare come nell’azienda di proprietà del veterinario i canali utilizzati per portare l’acqua piovana a un laghetto artificiale (uno dei tantissimi presenti in provincia, utilizzati per irrigare le campagne) erano pieni di liquami di chiara origine animale.

Il laghetto, inoltre, ha un sistema di sicurezza per cui, qualora si dovesse riempire eccessivamente, l’acqua in eccesso andrebbe a finire nel fiume Irminio e di qui ad alimentare il lago di Santa Rosalia. Andando a ricercare l’origine dei liquami, i militari sono risaliti lungo il fossato arrivando a una vasca di accumulo dei liquami ed hanno scoperto che infine che i liquami erano fuoriusciti in parte e s’erano mescolati all’acqua piovana destinata al laghetto.

Dopo avere effettuato alcune campionature dell’acqua i carabinieri hanno sottoposto a sequestro penale un’area di duemila metri quadrati, venti metri cubi di letame, una vasca di tremila metri cubi in cemento armato, una concimaia in muratura di circa mille metri quadrati, una vasca per accumulo liquami di centocinquanta metri quadrati.