Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 414
GIARRATANA - 14/11/2012
Cronache - La Guardia di finanza scova un professionista consulente agronomo

Evasione per 250mila euro, denunciato agronomo

Riscontrato un alto tenore di vita e basse dichiarazioni all’erario

Un altro caso di evasione fiscale scoperto dalla Guardia di finanza di Ragusa. A finire sotto la lente d’ingrandimento delle «fiamme gialle», un consulente che opera a Giarranta, già inserito nei fascicoli dei finanzieri perché destinatario nel 2011 di ordinanza del Tribunale di Caltagirone di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, nell’ambito della vicenda che ha portato agli arresti domiciliari Salvatore Montagno di Vizzini, per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Il giro di «nero» emerso ammonta a 250 mila euro che il consulente S. M. avrebbe omesso di dichiarare nell’ambito delle consulenze tecniche connesse alle attività

L’agronomo operante a Giarratana è stato estrapolato attraverso un’attività investigativa scaturita dalla esiguità dei compensi dichiarati e dall’ottimo tenore di vita tenuto. Per ricostruire il reale volume di affari del professionista sono state condotte apposite indagini finanziarie con il controllo dei conti correnti a disposizione dello stesso.

Il professionista si è reso responsabile di diverse violazioni fiscali che hanno consentito il recupero a tassazione di elementi positivi di reddito non dichiarati e non documentati per quasi 73.000 euro, iva dovuta per 23.304 euro (iva relativa per 28.046, euro), I.R.A.P. per complessivi 134.029 euro.

In particolare, dal riscontro tra la documentazione contabile prodotta dal professionista ed i movimenti bancari effettuati per il periodo oggetto della verifica, l’agronomo non è stato in grado di fornire idonee e comprovate giustificazioni alle operazioni economiche dei suoi conti correnti e di quelli a lui stesso riconducibili a vario titolo.